Si devono battezzare i bambini

battesimoÈ difficile considerare il neonato un peccatore, eppure questo rito secolare viene compiuto proprio allo scopo di cancellare il peccato. Questa credenza è così radicata che un bambino non battezzato viene considerato non consacrato a Dio.

Cosa insegna invece la Bibbia?

Nella Bibbia non si fa mai riferimento al battesimo di neonati, anzi questo passo solenne viene sempre associato ad una scelta operata da adulti, in grado di rendersi conto della serietà di questa scelta.

Infatti, il comando di Gesù ai suoi discepoli fu: "fate discepoli di tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro di osservare tutte le cose che io vi ho comandato" (Matteo 28:19). Da questa disposizione difficilmente i discepoli capirono di dover battezzare bambini, visto che dovevano insegnare ad osservere le Verità bibbliche.

Atti 2:41 riferisce: "Quelli che accettarono la sua parola furono battezzati; e in quel giorno furono aggiunte a loro circa tremila persone". Anche in questo caso è evidente che si battezzarono persone che avevano accettato il suo messaggio, qundi persone in grado di capire che grande responsabilità comporta il battesimo.

Atti 8:12 dice: "Ma quando ebbero creduto a Filippo che portava loro il lieto messaggio del regno di Dio e il nome di Gesù Cristo, furono battezzati, uomini e donne".

Fonti estra-bibbliche

Augustus Neander, docente di storia ecclesiastica, scrisse: “Fede e battesimo furono sempre collegati fra loro; e quindi è molto probabile . . . che l’usanza di battezzare i bambini [fosse] sconosciuta in quell’epoca [nel I secolo]. . . . Che fosse per la prima volta riconosciuto come una tradizione apostolica nel corso del terzo secolo ne esclude anziché confermarne l’origine apostolica”. — History of the Planting and Training of the Christian Church, New York, 1864, p. 162.

L'insidia di questa buggia

Una così fantasiosa buggia studiata per assicurarsi seguaci a cui imporre una religione nasconde il vero significato del battesimo. Asserendo che il battesimo toglie il peccato, sorgeranno sicuramente dubbi quando poi si pensa che anche Gesù, che non aveva ricevuto peccato, ritenne necessario battezzarsi (da adulto). Inoltre se fosse così semplice togliere il peccato con il battesimo come mai si continua a morire, visto che la morte è una conseguenza dell'imperfezione dovuta al peccato (Romani 5:12)?

In realtà permettendo questo delicatissimo passo ad un neonato si toglie ogni significato e responsabilità al battesimo che così viene subito e non scelto. Quanto apprezzarà Dio questa dedicazione?

w86 15/03 p5